Onda Viola

Un blob violaceo, vorticoso, fluido e strepitante ha avviluppato sabato 5 dicembre Roma e le sue strade. Un milione di dimostranti, forse di meno, ma sempre tanti. Una moltitudine superiore al concerto del Primo Maggio, all’epifania di Vasco. Da Piazza della Repubblica a Piazza San Giovanni. Pochi politici, e soprattutto in abiti civili. Fra le poche bandiere quelle diell’IDV e dei partiti dell’estrema sinistra. Niente PD (almeno ufficialmente), e a dire il vero non mancava tanto. Una protesta di piazza, popolare, apartitica. Una massa genuina, non sporcata, non infiltrata. Il nuovo nemico del Cavaliere, allevato in casa. Ha preso coraggio, si è organizzato, ha usato la rete, si è mostrato.

Dura la vita per il nostro Supereroe: i nemici si materializzano dietro ogni angolo. Sono giornali stranieri e nostrani, sono documentari e magistrati, pentiti della mafia ed ex mogli, puttane e compagni di partito, europarlamentari e cittadini comuni. E saranno proprio questi ultimi i più pericolosi. Vacilla il nostro Miglior Premier, ma tiene salde le chiappe sul trono. Le nubi si addensano intorno a lui, mentre per le strade della capitale si respira più liberamente. Ma cadrà, e farà molto rumore cadendo. E viola sarà il colore della divisa nemica.

Storie, narrazioni, sguardi obliqui

↑ Grab this Headline Animator

Bookmark and Share

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...